DD 
Legal Consulting

STUDIO LEGALE

Avvocato stabilito - Abogado

DAMIANO DELL'ALI 

DD - LEGAL CONSULTING

Ordine degli Avvocati di Roma - Illustre Colegio de Abogados de Madrid

© 2018 - Diritti Riservati ​- P.IVA 01622100897 - C.F. DLLDMN85A25F943D


facebook
linkedin
21/12/2018, 18:48

ricostruzione carriera; risarcimento; anzianit preruolo



La-ricostruzione-delle-carriera-è-illegittima-
La-ricostruzione-delle-carriera-è-illegittima-
La-ricostruzione-delle-carriera-è-illegittima-
La-ricostruzione-delle-carriera-è-illegittima-


 Il Tribunale del Lavoro di Roma accoglie i ricorsi depositati per il personale della scuola pubblica, docente ed ATA, accogliendo le tesi dall’avv. Claudio Zaza interpretative dell’ultima pronuncia dalla Corte di Giustizia Europea



Ad una lettura superficiale dellasentenza Motter dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea dello scorsosettembre, indotta dal giudice remittente (Tribunale di Trento) che ha datoalla CGUE una rappresentazione errata e tendenziosa del quadro normativo, ilpersonale scolastico ha "rischiato" di non vedersi riconosciuto integralmenteil servizio prestato in favore del MIUR, durante il periodo di precariato. 

La CGUE pur affermando che, soloin ipotesi, le tesi sostenute dall’Avvocatura di Stato, secondo cui ilriconoscimento parziale degli anni di precariato, operato tramite il meccanismodella ricostruzione dal MIUR, sarebbe legittimo, ha però affermato il principioper il quale il percorso professionale dei dipendenti deve essere valutato inconcreto dal Tribunale lasciando, in tal modo, spazio per una interpretazionefavorevole per i dipendenti. 

Il Tribunale di Roma ha accoltotale impostazione dichiarando l’illegittimità della ricostruzione dellacarriera del MIUR, con conseguente riconoscimento integrale dell’anzianità e condannaal pagamento delle differenze retributive maturate, oltre, ovviamente all’inquadramentonella fascia stipendiale corretta. 

Ha affermato l’avv. Claudio Zaza «Io e i miei colleghi di studio, avv.tiTiziana Congi e Damiano Dell’Ali siamo davvero soddisfatti del risultatoottenuto. Abbiamo sempre creduto nella difesa dei diritti dei lavoratori,combattendo affinché fosse riconosciuta parità di trattamento tra lavoratoriprecari e lavoratori a tempo indeterminato. La sentenza Motter, ad una letturasuperficiale, avrebbe potuto ribaltare l’orientamento precedentementeconsolidato. Il Tribunale di Roma con altra argomentata pronuncia ha accolto lenostre tesi, riconoscendo integralmente il periodo di precariato, in ossequioalle norme comunitarie dettate in materia». 

Ricordiamo che il riconoscimentointegrale del periodo di precariato può essere accertato solo in sedegiudiziale e che, in caso di accoglimento della domanda, il dipendente avrà diritto,oltre ad una somma a titolo di differenze retributive, ad una serie di beneficitra cui l’adeguamento della propria fascia stipendiale e una maggiorecontribuzione previdenziale ai fini pensionistici. 

Per qualunque altra informazioni in merito osemplicemente per verificare la fattibilità di un’eventuale azione giudiziariain tal senso, vi invitiamo a prendere contatto con il nostro studio legale,anche per una prima consulenza gratuita.


1
Create a website